Guida alla scelta del gancio traino per portabici

Accessorio indispensabile per praticità e comodità

gancio traino per portabici

Un gancio traino per portabici è un dispositivo che viene montato sulla parte posteriore di un’auto e che permette fra le altre cose anche di trasportare uno o più biciclette grazie all’accessorio del portabici.

Esistono diverse tipologie di ganci traino come vedremo, ma in generale tutti funzionano allo stesso modo: le il portabici viene fissata al gancio mediante appositi supporti o staffe, che ne garantiscono la stabilità durante il trasporto.

I ganci traino sono particolarmente adatti per chi ha bisogno di trasportare le proprie biciclette in luoghi lontani dalla propria abitazione, ad esempio per andare a fare una gita fuori porta o per partecipare a una gara ciclistica.

Inoltre, sono anche molto comodi per chi ha bisogno di trasportare biciclette di grandi dimensioni e peso, come le e-bike o le mountain bike, che non entrerebbero facilmente in un bagagliaio o in un portabici da portellone che peraltro potrebbe anche non essere a norma.

Entriamo ora maggiormente nei dettagli.

Quali sono i migliori ganci traino?

Non esiste un gancio traino “migliore” in assoluto, poiché dipende dalle specifiche esigenze del proprietario del veicolo e dal tipo di rimorchio che si desidera trainare.

Tuttavia, ci sono alcune cose che è possibile considerare in fase di scelta:

  1. Compatibilità: assicurarsi che il gancio traino sia adatto per il proprio veicolo e che sia conforme alle normative locali in materia di rimorchio.
  2. Qualità dei materiali: scegliere materiali di alta qualità, come l’acciaio, che è resistente alla corrosione e alla deformazione.
  3. Capacità di traino: scegliere un modello con una capacità di traino adeguata alle esigenze del rimorchio che si desidera trainare o del portabici.
  4. Facilità di installazione: scegliere un gancio traino che sia facile da installare e che fornisca le istruzioni dettagliate per l’installazione.
  5. Garanzia: scegliere un modello che offra una buona garanzia per assicurarsi che sia coperto in caso di problemi o difetti.

È importante fare una ricerca accurata e leggere le recensioni dei clienti per trovare il gancio traino più adatto alle proprie esigenze.

Quanti tipi di gancio traino esistono

Sul mercato troverete modelli fissi, estraibili orizzontali, estraibili verticali o a scomparsa con automazione elettronica.

Questi ultimi hanno un costo maggiore e devono essere richiesti in fase di ordine della vostra vettura alla casa automobilistica, difficilmente possono essere installati in fase successiva.

Che capacità ha un gancio traino?

La capacità dipende dal modello e dalla marca specifici. In generale, tuttavia, la maggior parte dei ganci traino può trasportare da una a tre biciclette, a seconda delle dimensioni e del peso delle stesse.

È importante tenere presente che la capacità non è solo determinata dal numero di biciclette che può trasportare, ma anche dal peso complessivo che è in grado di sopportare.

Per questo motivo, è importante verificare sempre la capacità massima del gancio traino che si intende utilizzare, e assicurarsi di non superare questo limite durante il trasporto delle biciclette.

Inoltre, è sempre consigliabile rispettare le normative in materia di sicurezza stradale e seguire le istruzioni del produttore per il corretto utilizzo.

Quanto costa un gancio traino

Cominciamo dai modelli più cari, quelli a scomparsa che prevedono che tramite un pulsante collocato nel baule il gancio esca elettronicamente da sotto senza estrarre nulla manualmente e che a sua volta ritorno automaticamente in posizione ripremendo il pulsante.

Un gancio traino a scomparsa ha un costo variabile fra i 2000€ e i 3000 € e spesso devono essere richiesti in fase di configurazione della vettura non potendo essere montati ex post.

Il prezzo medio di un gancio fisso si aggira invece sui 5o0 €

Un gancio estraibile orizzontale costa circa 650 e per finire un gancio estraibile verticale che praticamente quando non è montato è come non averlo costa circa 750€.

A questi valori si deve sommare il costo di installazione che può oscillare sui 150, 200 euro e l’omologazione in motorizzazione che sono due bollettini da 10€ e 16€

Q&A: Le vostre domande sul gancio traino

Tanti quesiti, vediamo alcune risposte.

Il cartello bianco e rosso(carico sporgente) é obbligatorio sempre?

Ecco una domanda per possessori di portabici:  il cartello bianco e rosso(carico sporgente) é obbligatorio sempre? Sia a bici montata che non?

Tutti i portabici da gancio traino hanno la targa ripetitrice illuminata e le luci uguali alla macchina, per cui in Italia non serve il cartello carico sporgente.

Il portabici deve essere comunque omologato e non eccedere il 30%della lunghezza auto.

Il cartello bianco e rosso serve quando si usano i portabici da portellone anche quando non sono carichi. Questa è quanto prevede il codice italiano ma molti non sono molto informati su questa materia.

Sul portabici da gancio traino non è obbligatorio poichè ha le luci di posizione.

Ci sono modelli con serrature di sicurezza?

Si alcuni si prevedono un blocco di sicurezza tramite una chiave che serve a rendere più difficile la vita ai ladri che volessero rubare proprio il vostro gancio traino.

Chi può montare i ganci traino per auto?

I ganci traino per auto possono essere installati da un meccanico professionista o da un’officina specializzata.

Inoltre, alcune concessionarie di automobili offrono anche questo tipo di servizio. È importante assicurarsi che la persona o l’officina che si sceglie siano qualificate e abbiano l’attrezzatura e le competenze necessarie per un’installazione sicura ed efficare.

Inoltre, è importante seguire le istruzioni del produttore per l’installazione e utilizzare solo componenti di qualità. Prima di installare il gancio traino, è necessario assicurarsi che sia adatto per il proprio veicolo e che sia conforme alle normative della Motorizzazione Civile in materia di rimorchio.

Il gancio traino deve essere assicurato?

Si deve estesa la copertura assicurativa e collaudo e omologazione devono essere riportati sulla carta di circolazione.

Considerazioni finali

Quando si utilizza un gancio traino per trasportare MTB tramite un portabici, è importante seguire attentamente le istruzioni del produttore per il montaggio e l’utilizzo, e assicurarsi che le biciclette siano ben fissate  per evitare che si muovano durante il trasporto.

Inoltre, è sempre consigliabile utilizzare un sistema di fissaggio supplementare, come una cinghia di sicurezza o un lucchetto/catena, per garantire la massima stabilità delle biciclette durante il trasporto e la sicurezza ulteriore in caso di sosta ad esempio.

Altri consigli per la vostra mountain bike

Tanti suggerimenti pratici.

Informazioni su mtb-mania 68 Articoli
Dopo la grande passione per lo sci che mi ha portato alla creazione di Skimania.it non poteva mancare la Mountain Bike seconda mia passione totale.