Reggisella ammortizzato: quali sono i vantaggi e su che bici è più adatto

Reggisella ammortizzato, si o no? Il ciclismo in montagna presenta sfide uniche, non solo per il ciclista ma anche per l’equipaggiamento. Tra i componenti pensati per migliorare l’esperienza su terreni accidentati, il reggisella ammortizzato rappresenta una soluzione efficace ma non per le mountain bike fulll suspension che già risolvono il problema del confort con le sospensioni. Può invece essere molto comodo per le Gravel che non hanno ammortizzazione specialmente in discesa su sterrato. Andiamo a scoprirlo meglio.

Cos’è un reggisella ammortizzato?

Un reggisella ammortizzato è un tipo di reggisella per biciclette che include un meccanismo interno o esterno di ammortizzazione. Questo dispositivo è progettato per assorbire gli urti e le vibrazioni provenienti dal terreno, rendendo la guida più confortevole e meno faticosa.

Il meccanismo può variare da semplici molle esterni a sistemi pneumatici o idraulici più complessi, offrendo diversi livelli di smorzamento e regolazione.

Che differenza c’è fra reggisella ammortizzato e telescopico

Sono due componenti per bicicletta che servono scopi diversi, anche se entrambi migliorano il comfort e la performance durante la guida. Ecco le principali differenze tra i due:

Reggisella Ammortizzato

  • Scopo Principale: Migliorare il comfort assorbendo gli urti e le vibrazioni del terreno.
  • Meccanismo: Dotato di molle, sistemi pneumatici o idraulici per ammortizzare gli impatti.
  • Regolazione: Generalmente, non offre la possibilità di regolare l’altezza del sedile durante la guida.
  • Uso: Ideale per percorsi accidentati dove il comfort e la riduzione dell’affaticamento sono prioritari.

Reggisella Telescopico

  • Scopo Principale: Consentire al ciclista di regolare l’altezza della sella rapidamente e senza l’uso di attrezzi, direttamente dal manubrio tramite una leva.
  • Meccanismo: Utilizza un sistema idraulico o pneumatico che permette di bloccare la sella a diverse altezze.
  • Regolazione: L’altezza della sella può essere modificata al volo, il che è vantaggioso in discese ripide o durante variazioni rapide del terreno.
  • Uso: Molto utile in discese tecniche e in situazioni dove è necessario cambiare frequentemente la posizione di guida.

In sintesi, mentre quello ammortizzato è focalizzato sul migliorare il comfort assorbendo shock e vibrazioni, il telescopico offre versatilità e controllo permettendo al rider di adattare rapidamente l’altezza della sella alle condizioni del percorso.

Quali sono i pro e i contro di un reggisella ammortizzato

Cominciamo dai vantaggi. Il principale è il notevole aumento del comfort durante la guida su terreni sconnessi, riducendo la fatica muscolare e le sollecitazioni sulle articolazioni. Aiuta  anche a mantenere una maggiore trazione mantenendo la ruota posteriore a contatto con il terreno, migliorando la stabilità e il controllo della bici. E’ anche adatto a diversi stili di guida e terreni.

Ma ha anche punti a sfavore L’aggiunta di meccanismi di ammortizzazione può aumentare il peso della bicicletta, un fattore critico per alcuni ciclisti che potrebbero anche non gradire in salita l’effetto di smorzamento. Può richiedere più manutenzione rispetto a un reggisella standard a causa della complessità dei componenti e generalmente ha un costo superiore rispetto ai reggisella tradizionali.

Reggisella ammortizzato a molla o a parallelipedo: differenze, produttori e costi

Vediamo in maggiore dettaglio le due principali tecnologie, a molla e a parallelipedo.

A parallelogramma

I reggisella a parallelogramma, come il Cane Creek Thudbuster LT e l’Sr Suntour SP12 NCX, sono caratterizzati da una struttura che ricorda un parallelogramma e che si comprime sotto pressione. Questo design permette una grande escursione, rendendoli ideali per l’uso su mountain bike o gravel. Sono generalmente più pesanti ma offrono una maggiore capacità di assorbimento degli urti, essenziale per terreni particolarmente accidentati.

Reggisella ammortizzato a parallelipedo
Reggisella ammortizzato a parallelipedo

A molla esterna

D’altra parte, i reggisella a molla esterna, come il Kinekt Bodyfloat, presentano una molla visibile e precaricata che si trova in una posizione più orizzontale. Questi modelli offrono anch’essi una buona escursione, ma il loro design è più semplice e diretto. Sono spesso considerati per chi ama pedalare fuoristrada, ma possono essere utilizzati anche per cicloturismo o commuting, grazie alla loro capacità di assorbimento degli urti e di adattamento a diverse condizioni di peso e strada.

Reggisella ammortizzato a molle esterne
Reggisella ammortizzato a molle esterne

Quanto costano: prezzi

Marchi noti come Thudbuster, RockShox e Fox offrono reggisella ammortizzati di alta qualità. I prezzi variano notevolmente a seconda del brand e della tecnologia impiegata, partendo da circa 50 euro per modelli più semplici, fino a oltre 300 euro per opzioni high-end dotate di tecnologie avanzate.

Ecco una tabella di sintesi con alcuni modelli e produttori

Modello Tipo Escursione (mm) Peso (grammi) Prezzo (euro)
Cane Creek Thudbuster LT Parallelogramma 90 750 150
Parallelogramma 50 700 90-100
Redshift Shockstop Parallelogramma 35 500 190
Kinekt Bodyfloat Molla esterna 35 470-560 Varia
Niner RDO Seatpost Ultraleggero <10 210 170
Canyon S14 VCLS 2.0 CF Ultraleggero 20 220 250

Eccone alcuni in offerta su Amazon:

Cane Creek LT G4, Reggisella Unisex-Adulto, Nero, 31.6
  • Fornisce una corsa di sospensione fino a 90 mm.
  • Il design in elastomero in 2 pezzi offre un cambio elastomero interno senza attrezzi per vari pesi del pilota
  • Limite di peso massimo del pilota: 115 kg.
  • Lunghezza: minimo 146mm, massimo 320mm
Offerta
SR-Suntour reggisella a molla SR SP12
  • Molla interna in acciaio con precarico regolabile
  • Adatto a ciclisti di peso compreso tra 65 e 95 kg, arretramento 25 mm
  • Molla sostituibile, durezza della molla MEDIA, smorzamento 1 molla elicoidale, tubo in alluminio con boccole in ottone, sistema a parallelogramma
  • Profondità minima di inserimento 110 mm, ovvero H. Altezza 110 mm, deviazione 48 mm
  • Disponibile nella lunghezza 350 mm, misura 31,6 mm
Kinekt Bodyfloat - Reggisella ammortizzato in alluminio
  • Reggisella regolabile a molla: diametro: 30,9 mm, lunghezza: 420 mm, per persone tra 36 e 86 kg. Include 1 paio di pennini intercambiabili L'efficace isolamento di vibrazioni, urti e urti consente un'esperienza di guida confortevole ed efficiente con meno fatica.
  • Flessibile e regolabile individualmente: grazie alle molle intercambiabili, alla facile regolazione e alla regolazione rapida del precarico, puoi regolare l'esperienza di guida su te stesso e sul terreno su cui stai guidando.
  • Adatto per biciclette, e-bike, e-bike ad alta velocità (S-Pedelecs) e moto sportive: in città, su terreni accidentati o in un tour in bicicletta più lungo.
  • Con il reggisella a molla la bicicletta diventa un'esperienza unica. La migliore trazione e controllo durante la guida apre la porta per offrirti un'esperienza di guida completamente nuova. Basta aprire la confezione, montaggio rapido, goditi la guida.
  • Il reggisella Kinekt Bodyfloat in alluminio è un sistema di isolamento brevettato che combina prestazioni e comfort. Le connessioni stabili e le leghe di alluminio ad alta resistenza garantiscono una qualità del prodotto unica.

Le risposte alle domande più frequenti

Chiudiamo con altri chiarimenti interessanti.

Ho una front, un reggisella ammortizzato può sostituire una sospensione posteriore?

No, non sostituisce completamente una sospensione posteriore, ma può offrire un significativo miglioramento del comfort e del controllo su terreni moderatamente accidentati.

È adatto per tutte le mountain bike?

Può essere montato sulla maggior parte delle mountain bike, ma è importante verificare la compatibilità del diametro del reggisella con il telaio della bicicletta. Lo sconsiglio comunque su una full suspension come spiegato in precedenza.

Richiede manutenzione speciale?

Sì, come ogni componente meccanico esposto a stress e usura, richiede controlli periodici e sostituzione di alcune parti come guarnizioni o molle.

Altri consigli per la vostra Mountain Bike

Tanti approfondimenti da leggere per voi:

Informazioni su Francesco Grea 69 Articoli
Ciao a tutti, sono Francesco Grea, un giovane appassionato di mountain bike e collaboratore di Mtb-mania.it. Insieme a mio fratello Alessandro, ho ereditato la passione per la MTB da nostro padre. Fin da piccolo, ho sempre amato esplorare i sentieri in sella alla mia mountain bike. Oggi, continuo a dedicare gran parte del mio tempo libero a questo sport, affrontando con entusiasmo sia i bike park che i percorsi enduro. La Valtellina è il mio territorio preferito, ma non rinuncio mai all'occasione di scoprire nuovi trail in altre regioni italiane e all'estero. Mi piace sperimentare diverse tipologie di mountain bike, dalle classiche "muscolari" alle innovative eMTB a pedalata assistita. Ogni bici offre un'esperienza unica e mi permette di affrontare i sentieri da prospettive sempre nuove. Oltre a pedalare, mi dedico con passione alla scrittura di articoli per Mtb-mania.it. Attraverso i miei pezzi, cerco di condividere con i lettori le mie conoscenze tecniche, le recensioni di attrezzature e percorsi, e i consigli su come vivere al meglio la propria avventura in MTB. Nonostante la mia giovane età, ho maturato una buona esperienza nel mondo della mountain bike. Il mio obiettivo è portare sul sito una ventata di freschezza, rappresentando il punto di vista e le esigenze dei giovani appassionati come me. Sono molto interessato al mercato, ai nuovi modelli di mtb in uscita. Spero che i miei articoli possano trasmettere il mio entusiasmo per la MTB e ispirare sempre più persone a scoprire questo meraviglioso sport. Non vedo l'ora di condividere con voi le mie prossime avventure sui sentieri!s