Guida completa ai rotori dei freni a disco per mountain bike

Il componente essenziale del sistema frenante della vostra mtb

Speciale rotori freni a disco: la mountain bike è uno sport che richiede un alto livello di controllo e sicurezza, specialmente durante discese ripide e percorsi tecnici. Uno dei componenti più importanti per garantire la sicurezza del biker è il sistema di frenata. I freni a disco idraulici  sono ormai lo standard per le mountain bike, e i rotori svolgono un ruolo cruciale nel garantire una frenata efficiente e affidabile.

Andiamo a capire le dimensioni, i materiali, i migliori produttori e i costi dei rotori dei freni a disco per MTB.

Cosa sono e a cosa servono

Sono componenti circolari metallici che vengono montati sui mozzi delle ruote e che ruotano insieme alla ruota.

I freni a disco funzionano in modo simile ai freni a tamburo, ma invece di stringere le pastiglie contro il tamburo, le pastiglie stringono il rotore.

Quando si aziona la leva del freno, le pastiglie si stringono contro il rotore, generando attrito e rallentando la ruota.

Possono essere realizzati in diversi materiali, tra cui acciaio inossidabile, alluminio e carbonio.

Di solito, i rotori più grandi offrono una maggiore potenza frenante, ma possono anche essere più pesanti e meno aerodinamici.

Quelli più piccoli possono essere più leggeri e aerodinamici, ma sono meno performanti. La scelta del tipo di rotore dipende dalle preferenze personali dal peso di bici e rider e dal vostro stile di guida.

Quali sono le dimensioni dei rotori dei freni a disco

Le dimensioni variano a seconda delle esigenze e del tipo di mountain bike.

Le dimensioni più comuni del diametro sono 160 mm, 180 mm e 203 mm ma si sale anche a 220 mm per bici da discesa. Di seguito, esamineremo le caratteristiche di ciascuna dimensione e le loro applicazioni. Ricordo invece che su Gravel e Bici da corsa il rotore è tipicamente 140 mm.

160 mm

I rotori da 160 mm sono la dimensione standard per le mountain bike cross-country e da trail leggero. Questi rotori offrono una buona potenza di frenata e un peso ridotto, il che li rende ideali per i ciclisti che cercano di ridurre il peso complessivo della bici senza sacrificare troppo la potenza di frenata.

180 mm

Quelli da 180 mm sono un’opzione più versatile e adatta a una gamma più ampia di mountain bike, tra cui trail, all-mountain e enduro. Questi rotori offrono una maggiore potenza di frenata rispetto ai rotori da 160 mm, il che li rende ideali per i ciclisti che affrontano discese più ripide e terreni più impegnativi.

203 mm

I rotori da 203 mm sono la scelta ideale per le mountain bike da discesa e freeride, dove la potenza di frenata è fondamentale per mantenere il controllo su terreni estremamente ripidi e tecnici. Sebbene siano più pesanti rispetto alle altre dimensioni, questi rotori offrono la massima potenza di frenata e dissipazione del calore.

Di che materiali sono fatti

I rotori sono comunemente realizzati in acciaio inossidabile, ma possono anche essere prodotti in altri materiali come alluminio e leghe esotiche. Ognuno di questi materiali offre vantaggi e svantaggi in termini di peso, resistenza al calore e durata, vediamole di seguito

Acciaio inossidabile

E’ il materiale più comune per i rotori dei freni a disco, grazie alla sua resistenza alla corrosione, durata e buona dissipazione del calore. Tuttavia, l’acciaio inossidabile tende ad essere più pesante di altri materiali e può deformarsi quando sottoposto a temperature estreme.

Alluminio

Un materiale leggero e resistente alla corrosione, ma che ha una minore resistenza al calore rispetto all’acciaio inossidabile. I rotori in alluminio tendono a deformarsi e consumarsi più rapidamente, il che li rende meno adatti per un uso intensivo e prolungato.

Leghe esotiche

Alcuni produttori utilizzano leghe esotiche come il titanio o il carbonio per realizzare rotori ad alte prestazioni. Questi materiali offrono un eccellente rapporto peso-potenza e una maggiore resistenza al calore rispetto all’alluminio. Tuttavia tendono ad essere più costosi e possono richiedere una maggiore manutenzione.

Rotori freni a disco: chi sono i migliori produttori

Ci sono molti produttori di componenti per mountain bike che offrono rotori di alta qualità per freni a disco.

Ecco una rapida panoramica:

  • Shimano: uno dei leader del settore nella produzione di componenti per biciclette, tra cui freni a disco e rotori. I rotori Shimano offrono un’ottima qualità, durata e performance a un prezzo accessibile.
  • SRAM produttore di componenti per mtb ed emtb di alta qualità, noto per la sua gamma di freni a disco e rotori. I rotori SRAM sono apprezzati per la loro potenza di frenata, affidabilità e durata.
  • Hope Technology: un’azienda britannica specializzata nella produzione di componenti per mountain bike, tra cui freni a disco e rotori, noti  per la loro qualità costruttiva, design innovativo e performance eccellenti.
  • Magura: un’azienda tedesca che produce componenti per biciclette di alta qualità con una lunga storia di innovazione nel campo dei freni, i rotori Magura offrono un’ottima combinazione di potenza, durata e leggerezza.
  • TRP (Tektro Racing Products): un marchio di Tektro, un’azienda taiwanese specializzata nella produzione di freni per biciclette. I rotori TRP sono noti per la loro qualità, affidabilità e rapporto qualità-prezzo, rendendoli una scelta popolare tra i rider di mountain bike.

Quanto costano i rotori dei freni a disco per mountain bike

Come sempre i prezzi variano a seconda del materiale, delle dimensioni e del produttore.

Eccoli per fasce di utilizzo:

  • Entry-level:  generalmente realizzati in acciaio inossidabile e vanno da 20 a 40 euro per pezzo. Offrono una buona potenza di frenata e durata, ma potrebbero non essere l’opzione migliore per gli appassionati di mountain bike che cercano il massimo delle prestazioni.
  • Mid-range: realizzati con materiali di qualità superiore e offrono una migliore dissipazione del calore e durata rispetto a quelli entry-level. I costi variano tra 40 e 80 euro per pezzo.
  • High-end: I rotori di fascia alta sono realizzati con materiali come il titanio o il carbonio e offrono il massimo delle prestazioni in termini di peso, potenza di frenata e resistenza al calore. I costi per questi rotori possono variare da 80 a oltre 200 euro per pezzo, a seconda del produttore e delle specifiche tecniche.

Scegliere il rotore giusto per la vostra mountain bike è un’importante decisione che influisce sulla potenza di frenata, sul controllo e sulla sicurezza durante la guida.

Tenendo conto delle dimensioni, dei materiali, dei migliori produttori e dei costi, sarete in grado di trovare la soluzione più adatta alle vostre esigenze e al vostre budget!

Come può accadere la rottura del rotore del disco dei freni e come evitarla

Ecco cosa può accadere e come evitarle in questo speciale dedicato.

Tutto sui freni della mtb

Tanti approfondimenti da leggere:

Informazioni su mtb-mania 192 Articoli
Dopo la grande passione per lo sci che mi ha portato alla creazione di Skimania.it non poteva mancare la Mountain Bike seconda mia passione totale. Mi chiamo Fabrizio Grea e pratico da oltre 10 anni MTB sia a livello di bike park che di tour enduro prevalentemente in Valtellina ma amo anche spaziare nei trail di altre regioni in Italia e all'estero. Amo sia la "muscolare" che l'emtb, molto diverse e che danno entrambe soddifazione se usate correttamente. Pratico anche ciclismo su strada ed amo andare in ufficio con la mia Brompton, un vero maniaco delle due ruote.