Scapin EGravel Full Suspension: un prototipo da scoprire, EGravel o eMTB?

La Scapin E-Bone è un modello ben conosciuto per gli appassionati di questa marca italiana, ma il produttore italiano non si è fermato alla sua fama consolidata e ha deciso di spingersi oltre creando un prototipo, una E-Gravel Full Suspension.

Sperimentando con il telaio della E-Bone, Scapin ha creato un prototipo di EGravel con sospensioni robiustissime, Fox 38 su forcella anteriore per capirsi ;-). Questa novità è stata presentata in anteprima all’EICMA 2023, suscitando  il mio interesse e curiosità e ho anche girato un video che vi riporto qui di seguito.

Video del prototipo Scapin EGravel Full Suspension

Eccola, guardate che grinta per una gravel…

Come sempre per le ultime novità in tecnologia mtb e trail e uscite, vi consiglio di iscrivervi al nostro canale Youtube.

Caratteristiche del prototipo Scapin EGravel Full Suspension:

Il prototipo EGravel si distingue per il suo telaio in carbonio e componenti di alta qualità, tra cui sospensioni Fox Factory, il gruppo Sram XX1, ruote FSA KForce Light WideR I 25 in carbonio e motore Fazua, promettendo un’esperienza di guida innovativa sia per gli appassionati di gravel che di mountain bike a pedalata assistita.

Telaio in Carbonio

Il telaio in carbonio dell’EGravel è una meraviglia dell’ingegneria moderna. Il carbonio è noto per il suo rapporto resistenza-peso, il che significa che questa bici sarà sia resistente che leggera—una combinazione critica quando si affrontano terreni vari. La geometria del telaio è probabilmente ottimizzata sia per il comfort che per l’efficienza, assicurando che i ciclisti possano mantenere la velocità senza compromettere il controllo o il trasferimento di potenza.

Scapin EGravel Full Suspension

Sistema di Sospensione

L’inclusione delle sospensioni Fox Factory è una caratteristica di spicco. Fox è sinonimo di sistemi di sospensione ad alte prestazioni, e la loro serie Factory è la crema della crema. Con questa configurazione, l’EGravel offrirà un’assorbimento superiore degli urti, rendendola ideale sia per l’imprevedibilità dei sentieri fuoristrada che per il comfort richiesto per percorsi più lunghi.

Gruppo

Per quanto riguarda il gruppo, il Sram XX1 è una testimonianza delle alte aspirazioni del prototipo. Questo gruppo è progettato per precisione, affidabilità e cambi di marcia fluidi, che saranno particolarmente vantaggiosi durante la transizione tra vari gradienti e tipi di terreno.

Ruote

Le ruote in carbonio FSA KForce Light WideR I 25 riducono ulteriormente il peso della bici pur offrendo una struttura robusta per resistere alle esigenze della guida su gravel. Il set di ruote è anche progettato per offrire un profilo del cerchio più ampio, il che significa un migliore supporto per gli pneumatici per una migliore aderenza e stabilità.

Motore

Il motore elettrico è il Fazua conosciuta per creare alcuni dei sistemi per e-bike più leggeri,  fornendo potenza aggiuntiva a richiesta, estendendo la loro autonomia e capacità.

Scapin EGravel Full Suspension

Le nostre conclusioni sul prototipo Scapin EGravel Full Suspension

Non è solo una nuova bici; è una dichiarazione sulla direzione futura delle e-bike e della guida su gravel. Offre uno sguardo in un mondo dove le linee tra le tradizionali discipline ciclistiche si sfumano, dando vita a bici ibrida che si adattano a un più ampio range di stili di guida e preferenze.

Se questa davvero particolare EGravel si muoverò dal prototipo al modello di produzione, potremmo aspettarci ulteriori affinamenti e forse persino caratteristiche più innovative.

L’impegno di Scapin nel spingere i limiti nel design e nella tecnologia delle mtb e gravel è certamente qualcosa che manterrà la comunità degli appassionati di mountain bike con gli occhi puntati con grande interesse.

Altre recensioni di gravel da scoprire

Informazioni su Alessandro Grea 40 Articoli
Ciao a tutti, sono Alessandro Grea, un giovane appassionato di mountain bike e collaboratore di Mtb-mania.it. La passione per la MTB scorre nelle mie vene fin da quando ero piccolo, grazie a mio padre Fabrizio, fondatore di questo sito web. Trascorro il mio tempo libero esplorando i sentieri più emozionanti, sia nei bike park che nei percorsi enduro, con una particolare predilezione per i paesaggi mozzafiato della Valtellina. Mi piace sperimentare diversi tipi di mountain bike, dalle classiche "muscolari" alle moderne eMTB a pedalata assistita, per vivere al massimo ogni esperienza. Oltre a pedalare, mi dedico con entusiasmo alla scrittura di articoli per Mtb-mania.it, condividendo le mie conoscenze e il mio amore per la MTB con i lettori. Mi impegno a fornire consigli tecnici utili, recensioni dettagliate di attrezzature e percorsi, e suggerimenti sui luoghi più incredibili dove praticare questo sport. Nonostante la mia giovane età, ho sviluppato una grande competenza e una profonda comprensione del mondo della mountain bike. Attraverso i miei contributi al sito, desidero portare una prospettiva fresca e rappresentare gli interessi e le esigenze dei giovani appassionati come me. Il mio obiettivo è ispirare i lettori di Mtb-mania.it a vivere pienamente la loro passione per la MTB, condividendo il mio entusiasmo contagioso e le mie esperienze. Spero che i miei articoli possano essere di aiuto e stimolo per tutti coloro che amano questo fantastico sport. Ci vediamo sui sentieri!