Migliori ginocchiere per la mountain bike

Consigli su materiali, forme, misure e marche consigliate

Come scegliere le migliori ginocchiere per la mountain bike? Partiamo da una domanda che abbiamo letto in rete e che è comunissima tra chi si aproccia alla mountain bike:

Devo comprare le protezioni per le ginocchia e le gomitiere. Nei negozi spaziano da oggetti in gommapiuma ad attrezzature da motocross. Avete qualche indicazione, non avendole mai usate? Grazie

A cosa servono le ginocchiere per la mountain bike?

La maggior parte dei percorsi per mountain bike sono accidentati: buche, sassi, rami, pozzanghere, fango e molto altro fanno parte del fascino di questo sport, ma possono anche mandarvi rapidamente a terra.

Le protezioni per le ginocchia sono estremamente efficaci, come del resto qualsiasi altro dispositivo di protezione.

Durante le cadute in mountain bike, il ginocchio è una zona particolarmente vulnerabile. Le lesioni al ginocchio sono tra le più comuni e l’utilizzo di dispositivi adeguati può prevenire dolore e complicazioni ortopediche.

Sono utili anche in caso di urti occasionali con il telaio, cosa che accade spesso ad esempio su tornanti stretti o nei cambi di direzione in Bike Park.

Cosa valutare prima di procedere con l’acquisto

Ecco le 7 cose che dovere valutare prima di procedere a qualsiasi acquisto.

  • Per cosa le utilizzerete
  • La forma
  • Il livello di protezione
  • Il confort
  • La traspirabilità
  • I materiali
  • La taglia: dimensioni e la lunghezza

Vediamole in maggiore dettaglio.

Utilizzo

Le ginocchiere per mountain bike disponibili sul mercato possono essere classificate in tre categorie in base alla disciplina praticata:

Quelle da Cross Country sono le più leggere e flessibili. Sono regolabili e garantiscono una totale libertà di movimento. Sebbene offrano una protezione minima contro le lesioni, prevengono l’eccessivo affaticamento muscolare.

Le ginocchiere rigide sono perfette per stabilizzare l’articolazione durante le attività di enduro, ad esempio. Sono molto efficaci nell’assorbire gli urti e offrono una migliore resistenza alla perforazione.

Questo tipo di protezione è perfetto anche per il downhill , poiché i percorsi sono spesso insidiosi: sono progettate per resistere ai peggiori trattamenti e proteggere il ginocchio da ogni tipo di impatto.

Con che materiali sono fatte le ginocchiere per la mountain bike?

In generale, i materiali utilizzati per la costruzione delle ginocchiere per la mountain bike devono essere resistenti, leggeri e traspiranti per garantire il massimo comfort e protezione durante l’utilizzo.
sono solitamente realizzate con una combinazione di diversi materiali, tra cui:

  • Tessuti a maglia: come il poliestere, il nylon e il tessuto elastico, sono utilizzati per la parte esterna della ginocchiera per fornire una buona traspirabilità e resistenza alle abrasioni.
  • Schiume ad alta densità: sono utilizzate per l’imbottitura del ginocchio per fornire un’eccellente protezione dagli urti.
  • Plastica: è utilizzata per la parte esterna della ginocchiera per fornire una maggiore resistenza agli impatti.
  • Velcro e cerniere: sono utilizzati per regolare la vestibilità e la compressione del ginocchio.
  • Materiali termoformati: sono utilizzati per la protezione della rotula e della parte inferiore del ginocchio.

Alcuni produttori utilizzano anche materiali innovativi come laminati in carbonio o kevlar per fornire una maggiore resistenza e leggerezza.

Molti modelli utilizzano un sistema di fissaggio in velcro per offrire un sostegno migliore.

Il velcro può trovarsi nella parte inferiore o superiore della ginocchiera, o in entrambe. Fate attenzione che il velcro non si deformi quando lo stringete: se lo stringete troppo, sarà scomodo per la vostra gamba.

Il livello di protezione

La protezione interna è la parte più importante di ogni ginocchiera. La funzione è sempre quella di assorbire l’impatto e proteggere le ginocchia in caso di incidente.

In alcuni modelli, la fodera interna è cucita alla ginocchiera, mentre in altri è rimovibile.

La capacità del cuscinetto di assorbire gli impatti dipende dalla qualità dei materiali, dalle dimensioni, dalla posizione e dalla tecnologia utilizzata.

La schiuma rigida è il materiale più comunemente utilizzato, anche se molti produttori stanno sperimentando i materiali più recenti, come l’Armourgel o il D30, oltre ad aggiungere piastre di plastica dura o altri elementi aggiuntivi.

Devono comunque essere conformi alla normative Europea: CE EN 1621-1.

Il confort

Se la protezione è la priorità numero uno di una ginocchiera, il comfort è altrettanto importante: il problema è che protezione e comfort sono inversamente proporzionali.

In altre parole, una ginocchiera superprotettiva avrà un’imbottitura spessa che può ridurre la mobilità durante la pedalata (anche se questo non significa necessariamente che una ginocchiera altamente protettiva non possa essere comoda) e, al contrario, una ginocchiera sottile e leggera offrirà una minore protezione in caso di impatto grave.

Per il comfort, vi consiglio di scegliere un modello adattato alla pedalata. Non importa quanta protezione offrano le ginocchiere, se non sono comode mentre si pedala, non le si indosserà mai.

Una volta stabilito il livello di protezione di cui avete bisogno, assicuratevi di scegliere un modello con un design confortevole e che stiano su.

Le caratteristiche importanti da ricercare sono: materiali morbidi al tatto, cuciture piatte che non causano sfregamenti, tessuti elastici che non stringono troppo, una vestibilità perfetta che non scivola e un design intelligente che non limiti i movimenti o crei punti di pressione sulle gambe.

Che forme hanno le migliori ginocchiere per la mountain bike? il design

Le ginocchiere possono essere realizzate in molti modi diversi. Tuttavia, quasi tutti hanno una struttura di base, solitamente in lycra.

Alcuni modelli utilizzano cinghie in velcro e bande in silicone per tenere il cuscinetto in posizione.

Questi sistemi funzionano bene in alcuni casi, anche se talvolta mostrano i loro limiti. I modelli senza cinghie devono essere più aderenti per evitare che il tutore si sposti durante l’attività.

Consigliamo quelle che possano essere indossate senza dover togliere le scarpe per maggiore praticità.

Naturalmente, tutti sono dotati di un’imbottitura protettiva di diverse dimensioni, che a volte può essere rimovibile.

I materiali utilizzati per la ginocchiera devono essere resistenti, ma anche flessibili: una ginocchiera troppo rigida può far saltare le cuciture o rompere la protezione.

In generale, la forma è progettata per adattarsi perfettamente al ginocchio, fornendo una protezione completa e una vestibilità comoda, senza limitarne i movimenti durante la guida.

  • La maggior parte delle ginocchiere hanno una forma a tubo che si adatta perfettamente al ginocchio, coprendo e proteggendo la parte anteriore, posteriore e laterale.
  • Alcune hanno una forma più ergonomica con una struttura a guscio rigido che si adatta alle curve naturali del ginocchio per una maggiore stabilità e protezione.
  • Ci sono anche ginocchiere con forma a “maglia aderente” che si adattano sopra il ginocchio e si fissano sotto con velcro o bottoni, queste sono meno ingombranti e hanno un design più minimalista.

La ventilazione e traspirabilità delle migliori ginocchiere per la mountain bike

La ventilazione è un fattore importante da considerare, soprattutto se si pedala inestate. I biker che preferiscono giri lunghi e impegnativi apprezzeranno anche la sensazione di freschezza offerta da un modello ben ventilato.

La maggior parte delle ginocchiere per MTB è realizzata con materiali traspiranti che assorbono e fanno evaporare rapidamente il sudore.

Molti modelli sono progettati in modo da lasciare scoperta la parte posteriore del ginocchio, migliorando l’ingresso e la circolazione dell’aria intorno al ginocchio.

In generale, i modelli più robusti non consentono una grande circolazione dell’aria. Assicuratevi di scegliere un modello che offra un buon equilibrio tra protezione e ventilazione.

La taglia: dimensioni e la lunghezza

  • Le troverete con taglia S, M L o XL, la taglia corrisponde alla circonferenza del ginocchio.
  • Ad esempio una S corrisponde ad una circonferenza del ginocchio da 36 a 38 centimetri
  • Una M da 38 a 45 e una L per un ginocchio da 43 a 50 centimetri di circonferenza

Consiglio vivamente un modello che sia anche lungo e che copra anche le tibie, spesso e volentieri mi sono volati sassi sulla tibia in discesa e senza protezioni non mi sarei divertito.

Migliori ginocchiere per la mountain bike: marche e modelli

Ci sono davvero molti produttori e modelli sul mercato, alcuni dei quali sono considerati tra i migliori.

Tra questi:

  • SixSixOne Evo: leggere, confortevoli e offrono un’ottima protezione per il ginocchio.
  • Leatt Airfox Pro
  • Fox Launch Pro: sono progettate per resistere agli urti e sono dotate di un sistema di chiusura a doppia cerniera per una vestibilità personalizzata.
  • Alpinestars Paragon: queste ginocchiere offrono una protezione completa del ginocchio con un’imbottitura in schiuma ad alta densità e tessuti leggeri e traspiranti.
  • 7iDP M2: progettate per un’eccellente protezione del ginocchio, con un’imbottitura in schiuma ad alta densità e una struttura in plastica resistente agli impatti.
  • Dainese Axial Pro In: costruite con materiali di alta qualità, offrono una protezione completa del ginocchio e sono dotate di un sistema di chiusura a strappo per una vestibilità personalizzata.
  • POC Joint VPD AIRA
  • Bluegrass Skinny

Si consiglia sempre di provare le ginocchiere per verificare la vestibilità e il comfort, e di scegliere un prodotto di qualità per garantire una maggiore protezione in caso di caduta.

Scopriamone qualche modello in maggiore dettaglio.

Fox Launch Pro D30

Offrono un buon equilibrio tra vestibilità, comfort e protezione. Il loro design di alta qualità li rende molto confortevoli, senza rinunciare a un’eccellente protezione dagli impatti. L’imbottitura D30 è morbida ed elastica durante la pedalata, ma si indurisce all’impatto.

Questo modello è un’ottima scelta per i rider che amano trail imèegnativi ed enduro, nonché per le discipline aggressive in cui il rischio di caduta è costante. In generale, queste ginocchiere sono eccellenti per corse di due o tre ore.

L’unico inconveniente è che non sono consigliate per attività prolungate o in condizioni di caldo, poiché la ventilazione non è molto buona.

Le trovate qui su Amazon: https://amzn.to/3HlSZpb

Leatt Air flex Pro

Offrono una protezione sufficiente per il cross country, il trail e i bike park e sono così comodi da poter essere indossati per ore. Tuttavia, si noti che si tratta di ginocchiere minimaliste e quindi non sono la scelta migliore per la discesa e l’enduro.

Leatt Airflex Pro - Migliori ginocchiere mountain bike

Il sistema di protezione delle Leatt Airflex Pro è piuttosto avanzato. Utilizza un telaio in silicone 3D combinato con una protezione ausiliaria in schiuma sui lati e sopra la rotula.

Questa combinazione di materiali ultraleggeri migliora la protezione senza ridurre il comfort durante la pedalata.

Le trovate in offerta su Amazon: https://amzn.to/3F79Lay

Poc JOINT VPD AIR

Una ginocchiera leggera e flessibile che offre una buona libertà di movimento ed è ideale per i vostri  trail preferiti.

Sono dotate di un discreto sistema di ventilazione, anche se esistono modelli meglio ventilati e più adatti a percorsi più lunghi. L’imbottitura è semplice, ma offre un’eccellente protezione nonostante il design ultraleggero.

Poc JOINT VPD AIR - Migliori ginocchiere mountain bike

Il rovescio della medaglia è che un modello polivalente non può, per definizione, offrire le migliori prestazioni possibili per una determinata disciplina. Queste ginocchiere non offrono la migliore protezione nelle discese aggressive, né sono adatte alla pedalata come i modelli più leggeri.

Tuttavia, sono una buona scelta a tutto tondo per i sentieri di tutti i giorni.

Le trovate in vendita su Amazon qui: https://amzn.to/3XsEHZw

Q&A: domande e risposte

Ed ora spazio alle vostre curiosità

Quanto spendere per una ginocchiera da mountain bike?

L’acquisto di una ginocchiera per mountain bike è un investimento.

Il budget deve essere adeguato alla qualità del prodotto che si sta cercando.

  • Ad esempio, se avete bisogno di una protezione morbida per le ginocchia, dovreste mettere da parte tra i 25 e i 40 euro per i prodotti entry-level.
  • Gli articoli di fascia alta possono costare tra i 35 e i 60 euro.
  • Alcuni prodotti possono valere fino a 75 euro. Di solito hanno tutto ciò che serve per la massima protezione.
  • Per una ginocchiera rigida da mountain bike, si deve prevedere una spesa compresa tra 100 e 130 euro.

I modelli di qualità sono realizzati con materiali di prima scelta per garantire la protezione del ginocchio in caso di caduta.

Si rompono facilmente? quanto sono resistenti?

Anche se le ginocchiere non sono la parte più costosa dell’attrezzatura da mountain bike, è importante prestarvi attenzione per prolungarne la durata.

Devono essere realizzate con materiali robusti e resistenti all’abrasione e agli urti. Un altro punto importante è che anche le cuciture devono essere super resistenti, perché di solito è la prima cosa che causa problemi.

Se fate downhill assicuratevi che il modello scelto abbia un guscio rigido sopra l’imbottitura.

Molti modelli sono dotati di un guscio rigido in plastica resistente agli urti per evitare che le cuciture e i tessuti si rompano a causa dell’abrasione.

Altri accessori per le vostre uscite in Mountain Bike

Non perdetevi anche questi approfondimenti.

Informazioni su mtb-mania 68 Articoli
Dopo la grande passione per lo sci che mi ha portato alla creazione di Skimania.it non poteva mancare la Mountain Bike seconda mia passione totale.