Migliore cavalletto per manutenzione per Mountain Bike

Comodi e pratici per la manutenzione ottimale della mountain bike

Cavalletto per mountain bike

Qualcuno obietterà che non è del tutto necessario un cavalletto per mountain bike. per la manutenzione di base come lubrificare la catena, sostituire i pneumatici – ma la realtà è che quando si inizia a regolare i deragliatori o a smanettare con i cavi, è fondamentale avere un supporto comodo e sicuro per regolare la bicicletta mentre le ruote sono sollevate da terra.

Che tipi di cavalletti per mountain bike esistono

Esistono sostanzialmente due tipi di cavalletti da lavoro per mtb e biciclette: quelli con morsetti e quelli che utilizzano una sorta di culla o braccio.

Il primo consiglio è di preferire quelli con morsetto: certo, quelli con il braccetto mnobile sono più economici e sembrano una buona idea ma non mantengono la mtb sufficientemente stabile per poter lavorare con precisione.

Come viene bloccata la Mountain Bike?

Cominciamo con una premessa: nessun cavalletto riesce a fissare del tutto correttamente i telai moderni, se sono in carbonio ancora peggio. Il punto piu sicuro é il reggisella perché é tondo e di metallo.

Esistono quindi numerosi tipi di morsetti, ma i migliori come anticipato tengono saldamente il reggisella (eliminando il rischio di danneggiare i tubi del telaio), sono rapidi da regolare per adattarsi a diversi diametri e sono caricati a molla in modo da poter essere serrati e rilasciati rapidamente con una sola mano mentre si tiene in mano anche una mtb pesante come può essere al giorno d’oggi una emtb.

Meglio scegliere modelli che abbiano ganasce morbide rivestite in gomma e con sgancio semi-rapido con leva di serraggio/allentamento.

Se si vuole essere purdenti é sufficente “mordere” leggeri mettendo fra ganasce e reggisella un foglio di carta assorbente tipo rotolone e fare in modo che non possa scorrere in basso sotto al peso della bici (i bulloni della sella devono scaricare il peso sulla morsa). Inoltre lo snodo superiore va lasciato un po’ lento in modo che la bici si posizioni secondo il proprio baricentro. Questo non tanto per proteggere il reggisella, che é fatto per portare oltre i 100 kg, ma solo per avere la bici stabile su cui lavorare.

Un modello di buon livello deve inoltre aprirsi/chiudersi rapidamente con un solo movimento della leva e poi bloccarsi quel tanto che basta per tenere la mtb mentre si mette a punto la forza di serraggio finale.

Più la gomma utilizzata è morbida, meglio è. Non solo evita danni al telaio, ma la trattiene anche in modo più sicuro.

Cercate di evitare ganasce molto profonde/lunghe, perché spesso non si adattano bene ai moderni telai curvilinei e stretti delle mountain bike full suspension.

È inoltre necessario assicurarsi che il morsetto sia ruotabile, in modo da poter tenere la bicicletta in diverse angolazioni. Questo è molto utile, ad esempio, quando si utilizzano freni a disco a gravità.

Tutte le risposte alle vostre domande sul migliore cavalletto per manutenzione per Mountain Bike

Ecco altri spunti interessanti che troverete nelle risposte a queste domande:

Occupano molto spazio quando non sono utilizzati?

È una domanda importante, perché, a differenza della maggior parte dei negozi di biciclette, la maggior parte di noi non ha il lusso di avere un’officina permanente. Fortunatamente tutti i cavalletti da lavoro qui presentati sono in qualche modo ripiegabili, anche se solo le versioni più costose tendono a telescopare in altezza. Non ci preoccuperemmo troppo della velocità di montaggio/smontaggio; la cosa fondamentale è trovare un equilibrio tra la compattezza quando è riposto e la stabilità quando è in uso. I cavalletti da lavoro piccoli tendono a cadere. E poi finiscono nel cestino. Insieme alla ripiegabilità c’è anche il peso. Anche in questo caso, è necessario un budget adeguato se si desidera un cavalletto leggero, stabile e durevole.

Meglio un modello a tre gambe o a due?

Per quanto riguarda il numero di gambe, siamo grandi fan del classico design a due gambe, dove una colonna telescopica centrale angolata costituisce il terzo punto di contatto con il terreno e si inclina in avanti per posizionare il baricentro della bicicletta tra le due gambe. I cavalletti con tre o quattro gambe possono essere ottimi per accedere a tutti i 360° intorno alla moto, ma nel mondo reale raramente si ha bisogno di un accesso completo e l’ingombro del cavalletto può essere maggiore, rendendo più difficile lavorare sulla moto in spazi più compatti. Molto meglio avere un cavalletto lungo a due gambe con un buon morsetto che può essere riposizionato in modo rapido e sicuro.

Qualcuno usa il cavalletto manutenzione decathlon 500?

Lo userei semplicemente per ingrassare la catena e lavare per bene ogni tanto la bici (per la grosse manutenzioni la porto in negozio…) e volevo capire se poteva andare bene per 1 o 2 volte al mese che mi serve.

Attenzione agli accessori e ai ricambi

Uno dei vantaggi di scegliere un cavalletto di marca è la disponibilità di accessori e ricambi. Non solo tendono a durare molto più a lungo, ma potrete acquistare cuscinetti di ricambio per le ganasce, staffe, piedini in gomma e accessori come piatti magnetici o vassoi portapezzi da montare sulla colonna centrale.

Quanto costa un cavalletto per manutenzione mountain bike: prezzi

Si parte da soluzioni low cost alla Lidl a circa 25, 30 Euro per arrivare a tante proposte su Amazon intorno ai 50 euro e a soluzioni professionali che vanno anche oltre i 100  Euro

Vediamo insieme qualche modello selezionato per voi.

Ebtools

Lo trovate qui:  https://amzn.to/4cm95ws

 

EBTOOLS Cavalletto per Riparazione Bici, Supporto per la Riparazione della Manutenzione della Bici, Telescopico Stand Riparazione Bici per Mountain Bike e-Bike, Ruotabile a 360 °, Max 30 kg
  • Chiudibile a chiave: Cinghia di bloccaggio del ciclo regolabile progettata per essere fissata tra il telaio e il manubrio/forcelle/ruote per impedire il movimento durante il lavoro
  • Chiudibile a chiave: Cinghia di bloccaggio del ciclo regolabile progettata per essere fissata tra il telaio e il manubrio/forcelle/ruote per impedire il movimento durante il lavoro
  • Telescopico: Dispone di asta telescopica per una facile regolazione a seconda della lunghezza della bicicletta
  • Regolabile: Le cinghie di bloccaggio sono dotate di sei fori di regolazione, a seconda della circonferenza del telaio e del manubrio/forcelle/ruote
  • Pinza morbida: Morbide ganasce a morsetto per proteggere il telaio dai graffi

Gioma Bikestand

Ecco un modello professionale molto stabile e made in Italy.

Lo trovate in vendita su Amazon: https://amzn.to/3x1aKHB

Offerta
Gioma Bikestand Cavalletto manutenzione bici fai-da-te Service GC 210-00 100% MADE IN ITALY
  • 100% MADE IN ITALY - Cavalletto manutenzione bici Fai da te SERVICE

Altri consigli per la vostra Mountain bike

Tutto per la vostra MTB, dal trasporto alla manutenzione di base.

Informazioni su Francesco Grea 66 Articoli
Ciao a tutti, sono Francesco Grea, un giovane appassionato di mountain bike e collaboratore di Mtb-mania.it. Insieme a mio fratello Alessandro, ho ereditato la passione per la MTB da nostro padre. Fin da piccolo, ho sempre amato esplorare i sentieri in sella alla mia mountain bike. Oggi, continuo a dedicare gran parte del mio tempo libero a questo sport, affrontando con entusiasmo sia i bike park che i percorsi enduro. La Valtellina è il mio territorio preferito, ma non rinuncio mai all'occasione di scoprire nuovi trail in altre regioni italiane e all'estero. Mi piace sperimentare diverse tipologie di mountain bike, dalle classiche "muscolari" alle innovative eMTB a pedalata assistita. Ogni bici offre un'esperienza unica e mi permette di affrontare i sentieri da prospettive sempre nuove. Oltre a pedalare, mi dedico con passione alla scrittura di articoli per Mtb-mania.it. Attraverso i miei pezzi, cerco di condividere con i lettori le mie conoscenze tecniche, le recensioni di attrezzature e percorsi, e i consigli su come vivere al meglio la propria avventura in MTB. Nonostante la mia giovane età, ho maturato una buona esperienza nel mondo della mountain bike. Il mio obiettivo è portare sul sito una ventata di freschezza, rappresentando il punto di vista e le esigenze dei giovani appassionati come me. Sono molto interessato al mercato, ai nuovi modelli di mtb in uscita. Spero che i miei articoli possano trasmettere il mio entusiasmo per la MTB e ispirare sempre più persone a scoprire questo meraviglioso sport. Non vedo l'ora di condividere con voi le mie prossime avventure sui sentieri!s